mercoledì 17 giugno 2015

LA CACCIA ALLE STREGHE

Il Compagno Haffner ha cancellato il blog, ora dialoghiamo da Cipralex e devo dire che sta scrivendo “liriche di sapere”.
           
Anche a me è calata la stanchezza della rete, non perchè non abbia da scrivere, ma per evitare di citare il “bimbominchia” e la sua “coorte dei miracoli” che si spacciano per governo Italiano, sono solo degli “inutili idioti” e lo abbiamo visto nel semestre passato al parlamento europeo, deriso alla grande, l’ultima è la tragedia dei migranti che la tanto democratica Europa ha cacciato indietro dicendo al “bimbominchia” “sono cazzi vostri”.

Mi domando: se invece di gente spaventata, affamata, terrorizzata, fossero arrivati con i portafogli a fisarmonica pronti a spandere e spendere, la “democratica Europa” avrebbe spalancato le porte o ce li lasciava?

Come mai l’FMI non attacca L’inghilterra ma ha chiesto alla Grecia di macellare i suoi 11 milioni di cittadini?

Perchè non si parla del movimento Podemos che in Spagna sta aumentando il proprio gradimento a discapito della destra?

Mimmo, il presidente dell’Associazione, dice che mi pongo troppe domande, che sono troppo colta, troppo anarchica, troppo analitica e troppo rivolta al collettivo.

L’altra sera mi sono girate e l’ho portato davanti al computer, ho alzato il volume dicendogli:

Non sono cresciuta cantando “vola colomba” o “mamma”, sono cresciuta con questi sotto  e con il Socialismo di Riccardo Lombardi, sappi che è stato un privilegio.


.





Mentre cerco di scrivere senza altre invettive canticchio:

Se il vento fischiava ora fischia più forte
Le idee di rivolta non sono mai morte   
Se c’è chi lo nega non starlo a sentire...   


20 commenti:

  1. Ciao Ti', secondo te è normale che io e mio figlio ci teniamo conservati un certo numero di LOTTA CONTINUA del 1977 anziché Bibbia, Corano e Torah?
    Il perché non lo so ma forse un motivo ci sarà.
    Statte bene Tina,
    aldo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Aldo il Monticiano

      Ciao Aldo, si, è normale, io ho non solo Lotta Continua, ma anche Cuore e altre testate che all’epoca andavano per la maggiore, per carità, per motivi di studio e ricerca ho anche la bibbia e altro, ma a suo tempo, dovendo dare un esame universitario sulla storia delle religioni, non potevo evitarli, essendo una che ama i libri in maniera carnale, li tengo e mia nipote Giulia quando arriva a casa si tuffa nella mia libreria mostrando di apprezzare.
      Aldo, noi siamo la storia e i nostri libri o giornali sono la testimonianza della nostra storia.
      Notte buona Amico;-))
      Tina

      Elimina
  2. Ma che domande! Cane non mangia cane, ovvio.

    Vado a vedere Cipralex.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Dalle8alle5
      Ciao Dalle, hai ragione, cane non mangia cane, ma personalmente li darei in pasto a un branco di leoni affamati e starei a godermi lo spettacolo.
      Da Robi trovi vignette che definire “presa per i fondelli” è eufemistico, lui non scrive, compila immagini che sono pagine di satira visiva, buona passeggiata dalle sue parti ;-))
      Notte buona Dalle ;-))
      Tina

      Elimina
  3. Cara Compagna, stavolta non rispondo a te ma al presidente della tua associazione, Mimmo.

    riporto il passaggio:
    "Mimmo, il presidente dell’Associazione, dice che mi pongo troppe domande, che sono troppo colta, troppo anarchica, troppo analitica e troppo rivolta al collettivo."

    Esimio Mimmo, non v'e' limite al "troppo" quando e' veicolato con i vocaboli "porsi domande" "colta" "anarchica" "analitica" e "collettivo". Non si e' mai troppo colti o anarchici o addirittura troppo collettivi!!!

    Si e', viceversa, troppo "coglioni" "Xenofobi" "menefreghisti" "egoisti" "saccenti" e soprattutto "IGNORANTI".

    Non v'e' limite a far del bene, diceva mia nonna, "troppo bene non nuoce mai", e' quando e' il male a diventare troppo che son cazzi.

    Ecco, solo questa precisazione, usiamo il "troppo" dove non storpia, grazie.

    Hasta
    Zac

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Zac
      Ciao Zac ;-))
      Il fatto è uno solo, Mimmo non mi perdona di essere stata la fondatrice dell’Associazione, di aver coinvolto la politica di 31 anni fa per ottenere la gestione dell’impianto sportivo e di essere ancora oggi una che se vuole, fa pesare in politica la propria opinione, insomma, lui ha il complesso di chi è arrivato dopo e ha dovuto accettare che, la squadra di calcio la può chiamare come c...o vuole, ma l’impianto a suo tempo l’ho vincolato al nome Beppe Viola, in onore di quel giornalista sportivo che è passato alla storia per una battuta:

      BEPPE BERGOMI, IL MIGLIOR LIBERO D’ITALIA, A PARTE FREDA E VENTURA.

      Donato e Gigi Dalvit quando lui si inalbera con me scoppiano a ridere e gli rammentano che a suo tempo non ho avuto remore a mandare a quel paese un sindaco e la giunta, ma tutto sommato Mimmo non è cattivo, è solo uno che ha la “sindrome del padreterno”, gli rammento che sono atea e la chiudo con un paio di insulti in dialetto, come dici tu, il troppo non sociale è sempre troppo poco.
      Ora sto tifando per la Grecia.
      Hasta Compagno ;-))
      Tina

      Elimina
  4. Se però guardo la gioventù di adesso la trovo in generale accasciata, con le dovute eccezioni. E a vederla mi accascio un po' anch'io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Alberto
      Ciao Alberto ;-))
      Sei generoso Alberto, definisci la gioventù odiena “accasciata”, io la trovo “deficitaria”, priva di coscienza sociale e pronta a schierarsi con il primo guru che urla più forte.
      Li frequento i giovani e più li osservo e più mi convinco che sono destinati a subire la dittatura che hanno vissuto i nostri nonni, ignoranti erano i nostri nonni e ignoranti sono i giovani odierni, sanno leggere, sanno scrivere, ma non capiscono cosa leggono e cosa scrivono, si limitano solo a eseguire, per loro il pensiero libero e una opinione è fatica da non affrontare.
      Rispetto a te non mi accascio, mi incavolo, ma alla lunga mi dico che ogni generazione ha il proprio vissuto, la nostra è stata “la meglio gioventù”, dopo di noi....
      Notte buona Amico;-))
      Tina

      Elimina
  5. Ciao Tina... oggi la cultura è fuori moda. Oggi è di moda il twit sparato senza controllo e il pensare prima di parlare è qualcosa che appartiene al passato. Per competenza nel campo sto seguendo "la buona scuola" ed avendo ormai scritto tutto il possibile sono arrivata al turpiloquio e basta. Sono andata a rivedere files del 2000 e vicini e mi sono accorta di essere stata anni luce avanti a questi idioti. L'unico sorriso l'ho trovato in un testo:"NUTELLA NUTELLAE" di Riccardo Cassini
    DE NUMEROSIBUS MODIS PER NUTELLAM MANDUCARE ATQUE STRAFOCARE IN OMNIBUS OCCASIONIBUS

    Sbafatio Nutellae omnia divisa est in partes tres.
    Unum: Sbafatio Normalis (ufficialis in prima colatione cum supervisione mammarum).
    Duum: Sbafatio Peccaminosa atque Clandestina (sfructandum absentiam mammarum quae uscitae sunt ad spesam faciendam).
    Trium: Sbafatio Hitchcock, ad altissimum rischium sputtanandi esse (ovverum quando Nutella sbafada est clandestiniter mamma praesens in alterum locum in casa, et habet suos cazzos faciendos, sed ab uno momento ad alterum retornare potest in cucina).

    CAPITOLUS PRIMUM
    Sbafatio Normalis
    Clarum est quae Prima Colatio, mamma observante et controllante, apportare potest goduriam relativam: quantae volte filius giungit ad tabulam credendo videre fettes paninorum integralium et invicem sunt panini normali supra quos mamma spalmavit stratum simbolicum Nutellae, carta velina similantem, quae causat colorationem beigem et quindi effectum opticum paninibus integralibus.
    Mammae fixate sunt Nutellam male facere ad panciam et propterea quod semper volunt tenere in oculo filios magnantes Nutellam et (loro stesse) spalmant fetta per fettam.
    Sed quaesitum spontaneum nascit: si mamma vae semper dicunt filium ormai est diventato magno, est hora ut sibi faciat lettum in camera da solum, est hora ut sibi faciat unum lavorum, ut sibi faciat unam familiam, ut sibi faciat unam casam, quia mannaggia la mortem non sibi potest facere da solum paninos quoque?
    I panini nullo modo! Paninos non se li potest facere; paupertate suina! (Porca miseria!). Paninos cum Nutella facit semper mamma!
    Difficilissimus est, quando mamma preparat panem atque Nutellam, distinguere paninos iam preparatos a paninis qui preparaturi sunt: in facto Nutella spalmata tantum poca est quae quasi non si notat differentiam. Et hac res accadit poiche' mamma pensat sbafationem esageratam Nutellae directa causa esse tropporum sestertiorum qui spendituri sunt in Clearasil Topexanque. Et nos d'accordum quoque fuissimus, si postea mamma ipsa filios non rimpinzasset cum alteris micidialibus schifezzis, typus Medagliones Pollorum Manzotin, Simmenthal carnes, Spunti' que et qui plus ne habet plus ne mettat: totae res quae habent plus colorantes et conservantes lorum, quae facies Marinae Ripa Meanae atque Sandra Milii quando se truccant.
    Ad hoc punto, normalis est insinuatio in capoccia filii desiderium vindictae atque rappresagliae nazistae similem: per ogni singulum cucchiainum Nutellae negatum causa mammae, decem cucchiainos magnaturi sunt cum sbafationibus clandestinis.
    ... e continua anche con un testo in inglese ...
    Abbraccio!!

    RispondiElimina
  6. Cara Tina, grazie per questo post che mi riporta indietro nel tempo quando da ragazzi inondavamo le piazze con i nostri ideali, le utopie se vuoi, per un mondo pulito e lontano dal bordello di oggi. Ricordo come fosse oggi quando a Padova nel 1974 cacciammo Almirante durante un comizio protetto dagli sciacalli di Scelba (i corpi speciali della celere). Per un intero pomeriggio i compagni si dettero da fare svellendo i sampietrini di fronte alla cappella degli Scrovegni, altri li trasportavano ai lanciatori e questi li lanciavano contro i fascisti e i celerini. Sono nato in un paese di campagna, zona di intensa mezzadria (o colonìa parziaria) e i sassi non mancavano mai al mio paese, data la vicinanza del Tagliamento con le sue immani fiumane di ghiaia. Cresciuto con la fionda in mano ero ciò che oggi si definisce un cecchino. Ebbene, quel lontano giorno di maggio del 1974, io e altri mille compagni, figli di contadini inurbati, tenemmo in scacco fascisti e celere fino al tardo pomeriggio. L'antica rabbia del mezzadro quel giorno ebbe una piccola riscossa. Almirante a piazza delle Erbe non riuscì quel giorno a tenere il suo delirante comizio, e la celere rimase scornata.
    Lo dico dopo tanti anni, ma è come se tenessi ancora la fionda in mano lanciando sassi contro i potenti di sempre per una volta sconfitti.
    Ripeto con te: "Le idee di rivolta non sono mai morte".
    Hasta la victoria siempre companera.
    haffner

    RispondiElimina
    Risposte
    1. applausi.
      sinceri.
      hasta
      zac

      Elimina
    2. ed io fra di voi..... robi Aznavour.

      Elimina
  7. Pensa, invece, che io mi sono convinto che al bimbominchia ed ai suoi tirapiedi andrebbe fatto un monumento! E pure a quella marmaglia di incapaci e delinquenti che affolla il Parlamento. Perché non sono loro il male di questo paese ma il risultato di un male ben più vasto, profondo e radicato nel paese.

    Ciao Tina e buon pomeriggio. Io, invece, sto per tornare in rete, dopo un lungo momento di meditazione e qualche cosuccia da risolvere.

    Ma torniamo alla "meditazione". L'illuminazione ce l'ho avuta l'altro giorno quando quel gran tipo del De Luca, governatore di una regione che affonderei volentieri, nonostante le mie origini siano proprio collocabili in quella regione, è stato rimesso sulla sua poltrona da una sentenza del tar.

    Allora, quel gran pezzo di presidente di regione, dopo aver appreso della sentenza ha pronunciato davanti ai giornalisti (e tutti i quotidiani l'hanno riportato) queste parole "la volontà popolare è stata ripristinata"!

    Ecco dove sta il problema, Tina. La "volontà" popolare ha messo in croce Cristo ed ha liberato Barabba, un ladrone.

    La volontà popolare di oggi continua a preferire il ladrone e, questi, strumentalizza la stessa per i suoi sporchi obiettivi. Ma non è il ladrone che andrebbe impiccato. No! E' il popolo che lo ha preferito, dal primo all'ultimo appesi ai lampioni stradali.

    Ed è con queste convinzioni che sto per tornare in rete. Perché mi sono rotto i tazabei di leggere post su quanto è bravo o quanto è cattivo il bimbominchia.

    In questo paese è il popolo ignorante, cialtrone, volgare, di una volgarità spesso violenta e senza dignità alcuna, il vero profondo male di questo Paese.

    RispondiElimina
  8. purtroppo è triste dirlo: ognumo ha il governo che si merita e noi non siamo da meno!

    RispondiElimina
  9. Ciao Tina, felicissimo di leggere sempre e ancora i tuoi post.
    Se non sbaglio Porto Pino si trova di fronte o nei pressi di Carloforte (Sardegna) luogo preferito da mio figlio e famiglia per trascorrervi le vacanze fino a quando i vari "bimbiminchia" non hanno iniziato l'operazione "mettiamo il popolo in mutande."
    Resistiamo.
    Un carissimo saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
  10. xpisp(stefano)2 marzo 2016 10:19

    Cara Tina,
    scrivo qui da te le risposte che mi sono negate in quello spazio dove sono stato insultato personalmente ed è stato insultato mio figlio con anche il tuo complice silenzio!
    Parli delle polemiche sulla questione Vendola.
    Sai di cosa parli? Hai valutato tutte le implicazioni della cosa?

    Dividiamo la cosa in settori.
    1° utero in affitto
    io sono contrario su questa pratica in ASSOLUTO, chiunque si appresti a questa pratica tranne casi veramente eccezionali per me commette un colossale atto di egoismo
    Infatti tutti parlano di diritti ma nessuno pensa al bambino che, incredibile per te evidentemente, ha dei diritti.
    Un diritto è di avere una sua storia chiara, cosa che non avrà mai a causa dell'abbandono che subisce da parte di chi lo mette al mondo
    Potrei farti un elenco lungo, infinito di bambini e adulti felici per la loro famiglia, soddisfatti della loro vita ma con un buco, con una ferita enorme che non si rimargina, che anche dopo 80anni fa male.
    Il sapere che qualcuno che naturalmente avrebbe dovuto accoglierlo tra le sue braccia l'ha rifiutato.
    Non è un rifiuto?e' un contratto? pensi sia meglio?

    Passiamo poi al fatto che Vendola(20 anni più vecchio del suo compagno ma questo fa scandalo solo se si è etero!) ha 57 anni, insomma è più nonno che papà!
    Riflettiamo poi che la pratica che ha scelto è ILLEGALE nel paese in cui vive e per cui ha lavorato e grazie al quale percepisce una bella PENSIONE(vero Carlo? lui si!!!)
    Passiamo poi al fatto che ora vorrà un riconoscimento, come quello avvenuto ieri casualmente, che apre le porte all'illegalità in un settore molto delicato.
    Infatti visto che io posso seguire pratiche illegali e poi venire in Italia a pretendere che questa venga riconosciuta chi vieta di andare ad adottare in qualche paese non aderente alla convenzione dell'aja, comprarsi un bimbo, adottarlo in quel paese e poi pretendere che sia riconosciuto in italia? la cosa è la stessa!!!

    PS
    ultimo particolare che a te che sei di parte sfugge è che di casi si utero in affitto di coppie etero a cui è stato portato via il bambino ce ne sono tanti, non lo fanno con Vendola e tutti i suoi compagni di destino che siedono al parlamento!
    Singolare...non trovi?
    Ma comprendo che per un compagno ci si possa turare il naso e fare queste cose!

    RispondiElimina
  11. xpisp(stefano)20 giugno 2016 14:41

    Ciao Tina, frequenti ancora?
    Mi sarebbe piaciuto leggerti per le elezioni di Torino, invece nulla!

    RispondiElimina
  12. Facciamo che se passi da me, magari non tra sei mesi, ci facciamo due risate... il premio "te tocca"! Ciao Tina!!!

    RispondiElimina
  13. Ciao Tina. "Prendi" il banner senza troppi problemi.... è per una buona causa! Mi sembra strano quel messaggio di cui mi hai riferito e mi auguro che tu abbia frainteso. Aspetto gli aggiornamenti e, per ora, buona giornata.

    RispondiElimina
  14. Tinaaaaaa!!!! Il bimbetto arrogante ha preso uno schiaffone sonoro! Questa sarà una settimana di ubriacatura continua, ancora non credo a ciò che sto leggendo in giro!! Ci vediamo nel condominio, per festeggiare!!!

    RispondiElimina